Aggressive VS Passive: perché attaccare ci porta a vincere nel poker

Feb 3, 2023

Aggressive VS Passive

A questo punto dovrebbe essere chiaro a tutti, il poker aggressivo è un poker vincente. Rispetto alla sua controparte passiva, il gioco aggressivo è quello che porta maggiori profitti, sempre considerando un tipo di aggressione controllata e non casuale. Analizziamo le differenze tra essere aggressive VS passive.

Iniziamo sfatando i falsi miti. Di solito si pensa che un giocatore di poker aggressivo sia uno che fa bet, raise e pusha continuamente.

I buoni players di poker aggressivi vengono quindi accomunati ai maniacs, dando al termine poker aggressivo una connotazione negativa. C’è una differenza vitale tra aggressività controllata e ben dosata e l’aggressività incontrollata e sconsiderata.

Proprio per questo, vi è la differenza affrontata negli articoli precedenti:

  • poker aggressivo controllato (TAG e LAG)
  • poker aggressivo incontrollato (Maniacs)

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
1000 €
508 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


Prima di continuare, ti invitiamo a leggere i seguenti articoli:

I tre stili vincenti nel poker: spieghiamoli ai principianti.

I quattro stili nel poker che ti rendono un perdente: spieghiamoli ai principianti.


Essere un player aggressive

Quando giochiamo in modo aggressivo, ci diamo la possibilità di vincere sia con la mano migliore che con quella peggiore. Con la mano migliore, puntiamo semplicemente per la value e speriamo di spillare quante più chips possibili dai nostri opponents. Con quella peggiore, possiamo bluffare o semi-bluffare e far foldare ai nostri avversari mani migliori.

Essere un player passive

I giocatori di poker passivi sono generalmente avversi al rischio, avendo come loro obiettivo di giocare la mano nel modo più economico possibile. Piuttosto che rilanciare pre-flop, preferiscono limpare e dopo il flop, in genere giocano allo stesso modo. Temono sempre il peggio puntando solo strong hand.

Veniamo al succo del discorso.

Il problema dei passive players è che i giocatori aggressive sfruttano le loro debolezze:

  • Quando limpano, un buon giocatore può semplicemente rilanciare dal piatto.
  • Quando checkano, un buon giocatore può puntare e spesso farli foldare.
  • Quando il giocatore diventa aggressivo, un buon giocatore di poker si rende conto di aver davanti una mano forte e si regola di conseguenza.

Questo rende i giocatori di poker passivi molto facili da affrontare.

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
965 €
200 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


Sei alla ricerca di una sana community? Iscriviti alla nostra su Facebook!

Scopri l’utilità della rakeback, ti aiutiamo noi

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

La comfort zone nel poker: perché dovremmo uscirne?

La comfort zone nel poker: perché dovremmo uscirne?

La maggior parte di noi è sempre stata abituata a seguire una routine quotidiana, rimanendo in quella comfort zone sentendoci al sicuro e protetti. Tuttavia, ci si rende sempre più conto che quest'ultima ci limita e ci impedisce di crescere. Per questo motivo,...

leggi tutto
Entra nella migliore community di poker in Italia

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutte le nostre iniziative !

x

Entra nella migliore community di poker in Italia

newsletter

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Phil 😄
Come posso aiutarti?