Vincere un braccialetto WSOP perché nessuno vuole giocare contro di te? Ecco Bill Boyd

Ott 11, 2023

bill boyd

Perdonate la foto di copertina. Incredibilmente non è facile trovare un’immagine di Bill Boyd, nonostante sia una figura unica nel mondo del poker, una vera e propria leggenda (come testimoniato dalla Hall Of Fame), capace di imprese che plausibilmente rimarranno uniche nella storia.

Giusto per elencare un po’ di storie prima di addentrarci nei dettagli: Bill Boyd ha vinto 4 braccialetti WSOP, ha reso popolare l’Omaha, ha vinto un braccialetto a tavolino e ha portato le World Series Of Poker a cancellare definitivamente una variante dallo loro schedule. Curiosi?

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Immaginiamo che gli ultimi due punti siano quelli che vi stuzzichino di più, e sono correlati con i quattro titoli WSOP a suo nome. Incominciamo allora da questi!

Bill era un volto noto alle WSOP a partire dalla primissima edizione del 1970, quella dove Johnny Moss vinse ai voti. Lì Boyd vinse il titolo di “Giocatore più rispettato”.

Nonostante la presenza di giocatori leggendari come il sopracitato Moss, Amarillo Slim, Doyle Brunson e Puggy Pearson, Boyd non aveva davvero rivali in una variante, il 5 card stud. 

In questo gioco, Bill Boyd aveva la fama di essere letteralmente imbattibile, e pochi osavano sedersi al tavolo con lui. Di nuovo, leggete i nomi elencati prima. Tutte queste leggende spaventate da Boyd.

Nel 1971 Bill vinse il suo primo titolo WSOP proprio in questa variante, su un field di 10 giocatori per $10.000 di buy-in. Evidentemente fu qui che tutti capirono che non c’era speranza, e l’anno successivo Boyd trovò un solo altro avversario al tavolo, sconfitto facilmente per cingersi al polso il secondo braccialetto.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
20 €
965 €
500 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Arriviamo al 1973 dove evidentemente l’antifona era chiara. Nessuno si presentò al torneo di 5 card stud, e Bill Boyd divenne l’unico giocatore della storia a vincere un braccialetto a tavolino, semplicemente pagando il buy-in e portando a casa il titolo.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante il seguente testo "$ 10,000 Limit 5 Card Stud Entries 1 MORE Total Prize Pool $ 10,000 Place 1st Name Bill Boyd Prize $10,000 Bill Boyd"

Il 1974 fu l’anno in cui le WSOP provarono a riportare un po’ di linfa al gioco, e abbassarono il buy-in a $5.000. Arrivarono 7 avversari, Boyd li sconfisse e vinse il quarto braccialetto con un back to back to back… to back. Unico nella storia.

Morale della favola, le World Series Of Poker decisero che non c’era storia ed eliminarono dal calendario il 5 card stud, torneo che ancora ad oggi non è mai più stato riproposto. 

Per concludere raccontiamo del ruolo che ha avuto nell’Omaha. Boyd è stato responsabile della card room del Golden Nugget per 42 anni, fino al 1988 in cui chiuse. In quel periodo andava molto forte un gioco chiamato Nugget Hold’Em, che qualche tempo dopo venne rinominato come Omaha.

 

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Lo speech di Giuliano Bendinelli al TEDx Torino

Lo speech di Giuliano Bendinelli al TEDx Torino

Lo avevamo anticipato, poi ce lo aveva raccontato Giuliano, finalmente lo possiamo vedere coi nostri occhi! In fondo a questa pagina abbiamo pubblicato il video dello speech integrale di Giuliano Bendinelli al teatro Regio di Torino in occasione del TEDx a tema...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?