Phil Hellmuth sbrocca alla ‘Poker Brat’. Ma è giusto permetterglielo?

Ott 13, 2021

phil hellmuth

Che poker sarebbe senza Phil Hellmuth? 

Il campione di Palo Alto è famoso da decenni in primis per i suoi ineccepibili risultati ai tavoli, ma anche e soprattutto per la sua personalità, la sua inclinazione naturale a dare di matto per ogni bad beat o situazione non rosea. Non a caso il suo soprannome storico è ‘The Poker Brat’, il ragazzaccio del poker. 

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
Rakeback
45%
Rakeback
40%
Rakeback
20%

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Per anni è stato anche un gioco quello dei suoi avversari, che sognavano di trovarsi al tavolo con lui solo per fare qualche move che lo portasse a impazzire, lamentarsi e insultare a lungo.

Il tempo passa ma le cose non cambiano, e anche in queste WSOP che gli hanno già regalato tre tavoli finali, Phil Hellmuth ha fatto il suo dovere da palcoscenico al $10,000 Seven Card Stud Championship. Peccato che non tutti, questa volta, ne siano rimasti entusiasti.

 

Comparatore Bonus Scommesse

BookmakerBonusVisita
Bonus
5€
Bonus
365€
Bonus
20€

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

A denunciare la scena prima di tutti è stato Thomas Keeling su Twitter, pubblicando una compilation tutta da ridere, ma con il commento “Phil Hellmuth è uno stronzo

Quello che ha fatto discutere è che presumibilmente chiunque avesse un atteggiamento del genere riceverebbe senza dubbio una penalità dal tournament director, e il fatto che Phil Hellmuth sia Phil Hellmuth non dovrebbe essere abbastanza per evitarlo.

Come è tipico dei social poi le opinioni si sono distribuite tra chi è contrario, chi è d’accordo e chi vive su una via di mezzo, ma una cosa su cui sono tutti concordi è che questa volta anche per PH sia stato un comportamento un po’ sopra le righe.

Alla fine dell’evento Hellmuth ha twittato come se nulla fosse i suoi complimenti ad Anthony Zinno, vincitore del braccialetto e bersaglio delle sfuriate di Phil.

Il pubblico ovviamente non ha esitato a ricordare gli insulti e le lamentele, e Phil si è sentito in obbligo di dare spiegazioni.

“Ho esagerato con le mie sceneggiate. Tre cose: 1) Io adoro Zinno, e lui mi conosce e adora me, ha apprezzato la mia scenata. 2) Chiunque abbia visto l’intero broadcast sa che ho detto Questo è uno scherzo, ho paura che mi riprenderanno per questo: se non vinco darò fuoco a questo posto’. 3) Non ho lanciato le carte al dealer, le ho lanciate sul tavolo con forza. La mia sceneggiata era esagerata, sono stato incoraggiato da molti di essere il ‘Poker Brat‘, ma ho esagerato

A onor del vero, Zinno è intervenuto dicendo che Phil sia l’unico capace di rendere un tavolo di 7 card stud gradevole per qualunque spettatore, e il dibattito sul “dare fuoco a questo posto” è una vecchia frase in circolazione da un po’.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Photo credits WSOP

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Entra nella migliore community di poker in Italia

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutte le nostre iniziative !

x

Entra nella migliore community di poker in Italia

newsletter

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Phil 😄
Come posso aiutarti?