Quando conviene usare lo stile loose-aggressive?

Feb 16, 2023

Tom Dwan LAG

Abbiamo già affrontato gli stili di gioco nel poker, ovvero tight, loose, passive e aggressive. Giocatori d’élite come Tom Dwan e Phil Ivey hanno fatto proprio lo stile loose-aggressive (LAG), stile entusiasmante da giocare, oltre a essere potenzialmente molto redditizio. Per questo motivo, è stato pubblicato un articolo sul WPT Global Blog che fornisce consigli agli aspiranti LAG e che oggi vedremo nello specifico.

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
508 €
1000 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Quando giocare loose-aggressive e quando no

Il concetto essenziale è uno. Nel poker lo stile giusto è quello che sta all’opposto di quello dei nostri avversari. Per questo motivo, lo stile LAG è il migliore quando ci si trova in un tavolo pieno di TAG o di giocatori tight-passive, perché questi giocatori foldano più spesso.

Si legge sul WPT Global Blog:

“Vincerete molto di più perché i giocatori folderanno troppo spesso. Scoprirete che le vostre vincite allo showdown non saranno eccezionali, ma vincerete così tanti piatti senza showdown che non avrà importanza”.

Dovremmo utilizzare uno stile LAG solo contro i giocatori che foldano troppo. Aprire con un range ampio significa che è improbabile avere la mano migliore nella maggior parte dei casi, quindi guadagneremo più chip quando l’opponent si arrenderà.

Il WPT Global Blog suggerisce di passare da un approccio LAG a uno TAG se ci troviamo in un tavolo di loose-passive, che sono comuni nelle partite cash di livello basso.

“Nel cash low-stakes non si ama foldare e molti vanno volentieri allo showdown con una top pair, indipendentemente da come si presenta il board.”

Come affrontare i LAG

Affrontare un LAG professionista non è lo scenario ideale, perché sarà facile trovarci in situazioni difficili in cui bisogna continuamente valutare se esso ha effettivamente una mano solida o no. I buoni LAG faranno grandi puntate su board spaventosi, costringendoci a chiamare con mani più deboli di quanto vorremmo.

“Se vi imbattete in un giocatore che sta giocando loose-aggressive, il miglior contrattacco che possiate avere è quello di chiamare quando si ha valore allo showdown. Il miglior exploit è chiamare più spesso.”

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


Sei alla ricerca di una sana community? Iscriviti alla nostra su Facebook!

Scopri l’utilità della rakeback, ti aiutiamo noi!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

“Cos’è che ti spinge a giocare a poker?” Fedor Holz

“Cos’è che ti spinge a giocare a poker?” Fedor Holz

Ti sei mai chiesto... perché giochi a poker? È una domanda dalle tante sfaccettature, e che spesso può anche essere liquidata rapidamente con un "Per divertimento", che è accettabilissimo a qualunque livello tu sia. Tra le altre risposte impulsive, alcuni possono aver...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?