WSOP 2022 – David Peters vince l’HR Bounty, Sammartino terzo

Giu 3, 2022

David Peters

È di David Peters il primo vero grande botto di queste WSOP 2022. Il giocatore americano ha infatti portato a casa l’evento #2 del lungo schedule che ha preso il via nei giorni scorsi, in un rimbalzo di linea tra il Bally’s e il Paris di Las Vegas. Nelle mani del player a stelle e strisce è finito il torneo High Roller Bounty da 100.000 dollari di buy-in.

Peters ha portato a casa la prima moneta da 1.166.810 dollari dopo una lotta che in realtà non è durata poi tanto. Complice soprattutto il format del torneo che ha attirato 46 entries, ma anche per lo sviluppo sia del Day 2 che soprattutto del Final Table. Quest’ultimo, che vedeva appena 5 players in corsa per il braccialetto, è durato poco più di un’ora.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

David Peters si aggiudica un Final Table lampo

Bisogna dire che già nei primi minuti di tavolo finale sono venuti meno i due giocatori che erano partiti con lo stack più corto in assoluto. In primis Koray Aldemir, il detentore del Main Event WSOP che ha ceduto ben presto il passo. E poi è uscito di scena Ali Imsirovic, senza dubbio uno dei più discussi vista la sua presenza nonostante il recente scandalo che lo vede protagonista. Il bosniaco è caduto sotto i colpi di David Peters, che con gli Assi lo ha fatto fuori.

Dario Sammartino? Ovviamente non potevamo dimenticare la presenza del nostro connazionale, che ha senza dubbio svolto un buon torneo e ha anche resistito nella early stage del tavolo finale. Per lui c’è stato anche un double up che poteva rimetterlo in corsa, poi è tornato short in quanto card-dead. Prima dello showdown che ne ha decretato l’eliminazione: Dario pusha con A-8 di fiori, trovando sulla sua strada i Jack di Peters. Il board non regala ribaltoni e porta tutti in heads up.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
20 €
965 €
500 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Il duello finale vede Peters contro Chance Kornuth. Ma come abbiamo già scritto, anche il duello finale non è durato poi così tanto. Dopo quasi dieci minuti, nonostante stack di partenza abbastanza equilibrati, arriva la mano decisiva: David rilancia con K-K e trova 8-8 in mano a Kornuth che 3-betta. Dopo la 4-bet di Peters arriva lo shove di Chance e l’inevitabile showdown.

Anche in questo caso il board è clemente con l’uomo che ha rischiato di saltare l’evento in quanto colpito – così come Phil Hellmuth – da un problema intestinale.

Andiamo a vedere il payout:

  1. David Peters $1,166,810
  2. Chance Kornuth $721,144
  3. Dario Sammartino $498,686
  4. Ali Imsirovic $350,158
  5. Koray Aldemir $249,693
  6. Matthew Steinberg $180,872
  7. Phil Ivey $133,127

Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

WSOP 2024 – Sammartino on fire nel Mixed Bomb Pot

WSOP 2024 – Sammartino on fire nel Mixed Bomb Pot

Ci si aspettava un pronto riscatto da parte di Dario Sammartino alle WSOP 2024. E questo riscatto non si è fatto attendere, pur trattandosi - almeno per il momento - di un risultato parziale e quindi ancora da confermare. Il top player della spedizione azzurra in quel...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?