Come giocare correttamente i Suited Connector

Mag 24, 2021

suited connector

Abbiamo conosciuto Nathan “BlackRain79” Williams quando ha spiegato sul suo canale YouTube un raro caso in cui si dovrebbe foldare KK preflop.

Oggi il coach e leggenda degli small stakes, dona qualche consiglio su come giocare con una strategia corretta i suited connector, focalizzandosi su due punti principali.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
Rakeback
45%
Rakeback
40%
Rakeback
20%

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Mixa le tue frequenze

Vediamo subito una mano di esempio: tavolo cash 6-Max NL50, siamo da BTN con 10♦9♦, MP rilancia a $1,25. Cosa dovresti fare in uno spot così? L’importante è avere un buon mix di frequenze, in questo caso io flatto il 25% delle volte e rilancio il 75%, per essere giocatori più difficili da affrontare per i nostri avversari.

Foldare non è proprio un’opzione con dei suited connector da BTN, in particolare più si sale di livello più vorrai allargare i tuoi range per essere più difficile da affrontare. 

In questo caso, considerando le read che ho sui giocatori, mixerò un 50%-50%, qui decido di 3-bettare a $4,25. Chiama solo il BB, che è quello che definisco ‘bad reg‘, con stat come VPIP 18, PFR 14, AF 1. Il genere di giocatore che prende il gioco seriamente, ma è troppo passivo e ha molti leak.

Il flop è 7♣8♦3♥, molto buono per noi con bilaterale e backdoor di colore. Dopo il suo check cosa dovremmo fare? Prima di tutto dobbiamo analizzare i range, perché non dobbiamo mai assegnare una mano al nostro avversario, ma considerare tutto il suo range.

Solitamente non ha monster come QQ+ perché le avrebbe 4-bettate, ma ultimamente molti hanno cominciato a sfruttare questa dinamica e a nascondere le monster hands con un flat, visto che le cold 4-bet sono una move molto forte. Mi aspetto che questo giocatore possa avere anche AQ o AK, non credo che giochi con 44 o suited connector, quindi ha un range molto forte.

Considerato ciò decidiamo di checkare behind, principalmente perché contro un range forte riceveremmo troppi call, checkando proveremo a realizzare la nostra equity gratis e potremo exploitare il nostro opponent più tardi nella mano.

Probabilmente ho incredibili implied odds contro di lui e non voglio inflazionare il piatto in questo momento, rischiando un check-raise ad esempio. Non sto dicendo che non c-betterò mai, ma sicuramente non lo farò sempre, è tutto un discorso di frequenze.

 

Comparatore Bonus Scommesse

BookmakerBonusVisita
Bonus
365€
Bonus
20€

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Cerca sempre un modo per vincere

Il turn è una buona carta per noi, 2♦, che apre il flush draw insieme al progetto di bilaterale, abbiamo molta equity.

Il nostro avversario punta $6 su pot di $10. Mi aspetto che lo faccia con tutte le sue overpair, AK e AQ. In uno spot così non vedo motivi per fare nulla di diverso che flattare. Se rilanciassimo non folderebbe mai le sue overpair e potrebbe foldare AK e AQ.

Non è una brutta situazione, le combo di AK e AQ sono molto maggiori delle overpair, ma penso che siamo in una buona posizione per limitarci al call e realizzare la nostra equity al river.

In più manteniamo il pot basso, e abbiamo comunque una porta aperta per bluffare al river. Non dobbiamo usare sempre l’opzione di bluffare al turn, è un altro beneficio di mantenere il pot basso al flop: ci permette di avere uno SPR alto e ci dà più opzioni al turn.

Il river è un 6♥ e realizziamo la nostra equity. Ovviamente il poker è facile quando si chiudono i progetti, ma voglio comunque dire che proverei a prendere il pot su una grande varietà di river con un bluff.

È esattamente così che puoi vincere di più con i tuoi suited connector, devi cercare i giusti spot, rubare i piatti anche quando non hitti la tua mano. 

Se il river fosse stato un 10, un 4, o un A, sono tutte situazioni dove considererei possibilmente un bluff. Non shoverei sempre ovviamente.

Quello che voglio far capire è che non giochiamo la nostra mano solo per chiudere i nostri progetti, ma dobbiamo cercare modi per vincere la nostra mano anche in altre situazioni. Ovviamente dipende da cosa fa il nostro avversario. 

In questo caso punta $20,90 su pot $22, interessante. Sta dicendo di avere AA, KK, non credo abbia qualche set, ma sta rappresentando comunque mani molto forti.

Con un’action del genere, se non avessi hittato il river sarebbe uno di quei casi in cui folderei. Non è uno spot dove inventarsi bluff, perché quando un bad reg come lui punta così al river non credo folderà mai. Potrei bluffare se avesse checkato o se avesse scelto una size più bassa per esempio.

In questa mano specifica non è un problema, abbiamo il nuts e c’è una sola cosa da fare. All in, lui chiama e gira 7♠7♥. Sono sorpreso, non mi aspettavo che avesse una mano simile dopo una cold 3-bet preflop.

 


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Quando e come fare un check-raise | Jonathan Little

Quando e come fare un check-raise | Jonathan Little

Una delle mosse più aggressive, forti e divertenti del poker, ma come tutto bisogna avere accortezza del come e quando. Di cosa stiamo parlando? Del check-raise, ovviamente, mossa che spaventa i più timorosi e ingolosisce troppo i più aggressivi. Jonathan Little ci...

leggi tutto
Come giocare sui monotone board? Tira il freno…

Come giocare sui monotone board? Tira il freno…

Dara O'Kearney è uno dei più prolifici e stimati teorici del poker del momento, autore di numerosi libri di poker specializzati in diversi argomenti e frutto di approfondite e puntigliose ricerche. In un articolo pubblicato su pokerstrategy.com, Dara da un'occhiata ai...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?