Il racconto di Vittorio ‘idontbelonghere’ Piazza dopo la vittoria del ticket per il The Poker One!

Gen 20, 2020

Dopo averlo annunciato sulle nostre pagine social, abbiamo il nome dei vincitori dei due ticket per il The Poker One, il torneo da 300K GTD che si terrà a fine marzo al casinò di Portomaso a Malta.

Un freeroll esclusivo per i membri della nostra community che metteva in palio due ticket del valore di 550€ svoltosi lo scorso venerdì 17 gennaio su Stanleybet, skin del network ipoker.

CLICCA QUI per scoprire come affiliarti con GRINDERLAB e ricevere dei deal per la rakeback 

Quest’oggi abbiamo avuto il piacere di intervistare uno dei due fortunati, Vittorio “idontbelonghere” Piazza: sentite un po’ cosa ci ha raccontato il ventisettenne grinder bresciano.

Da Magic al Texas Hold’em

Nasco come giocatore di Magic the Gathering e ho ottenuto qualche risultato, sebbene non a livello internazionale.

Sono stato campione regionale e dopo aver giocato per alcuni anni lì mi sono spostato sul poker, perché se fossi riuscito a raggiungere il medesimo livello sarei riuscito a camparci.

Con Magic invece viene pagato solo l’1% dei partecipanti e per farne un lavoro devi essere davvero forte. 

Ho cominciato giocando qualche Spin&Go seguendo un percorso di staking coaching – SCOPRI QUI i vantaggi di una scuola di pokerpoi per motivi di lavoro facevo fatica a starci dietro e ho abbandonato.

Dopo essermi costruito un piccolo bankroll con gli Spin da 5€, sono riuscito finalmente a dare una svolta grazie a un runner-up a un MTT da 15€ delle Micro Series nel quale ho vinto circa 4mila euro.

Ho proseguito tenendo lo stesso abiaverage buy-incon l’intento di scalare i livelli e, perché no, cambiare lavoro visto che il mio impiego da cassiere non mi soddisfava sotto nessun punto di vista.

La svolta con Grinderlab Grinders

Ho conosciuto Grinderlab Grinders via social e, dopo essermi iscritto alla community ed aver usufruito dei contenuti gratuiti ho contattato Stefano “Cannibal” Rizzo e ho acquistato un pacchetto di lezioni da dieci ore.

In poco tempo è riuscito a inquadrarmi un pochino, correggendo alcuni leak importanti e facendomi capire quali strategie adottare per affrontare l’abi a cui giocavo abitualmente.

I risultati sono arrivati quasi subito: i guadagni erano simili a quelli provenienti dal mio lavoro, al che ho deciso di dedicarmi al poker al 100% ed eccomi qui!

Il primo torneo live

La vittoria del freeroll per il The Poker One non è frutto del caso.

La dea bendata non l’ha certo abbandonato, ma Vittorio è riuscito a far tesoro della poca esperienza accumulata per aggiudicarsi il ticket assieme al player “gnomo78“, il quale però ha preferito mantenere l’anonimato.

La differenza si è vista soprattutto nella fase 3-handed, dove è riuscito a far valere la sua “edge” grazie anche al background da spinner:

Il colpo decisivo? Apro 8-8 da SB in blind war con circa 22x effettivi e l’avversario 3-betta 3x: ci penso meno di un secondo e 4-bet shovo trovando il call con A-J. Board liscio e ticket in tasca! 

Non ho mai giocato un torneo live e il The Poker One sarà la mia prima occasione.

Sono piuttosto emozionato perché, in fondo, l’obiettivo è quello di riuscire a giocare live con regolarità, ma per il momento resto coi piedi per terra e continuo a giocare online ad abi 10.

Ancora non ho idea di come sarà affrontare il field live ma ho qualche mese per mettermi a studiare e migliorare dal lato tecnico, poi si vedrà…

Rakeback, che passione!

Vittorio, affiliato con Grinderlab sin dagli inizi, ci spiega quanto sia stato importante per il suo percorso usufruire dei deal sulla rakeback – SCOPRI QUI la differenza tra rake e rakeback – 

Giocando circa 1.000/1.500 spin al mese, poter contare su una buona percentuale di rakeback è stato fondamentale per costruire il mio bankroll. 

Anche nei mesi in cui le cose non girano per il meglio, poter recuperare il 30/40% della rake è importantissimo per chi, come me, vuole trasformare la passione per il gioco in un vero e proprio lavoro.

Specialmente ad abi più alto poter contare sulla rakeback aiuta ad ammortizzare gli swing, sicuramente non come ai tempi d’oro del poker online ma, per quel che è la media oggigiorno è davvero grasso che cola!

Se vuoi scoprire quanto incide la rake sul profit di un grinder MTT DAI UNO SGUARDO QUI

Se vi piacciono i nostri contenuti iscrivetevi al nostro gruppo su Facebook!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?