Rispondiamo alle domande sul poker più cercate sul web

Ago 12, 2021

Cinque domande poker

Surfando il web nella ricerca di curiosità sul poker, siamo incappati sul sito Quora.com, un po’ il successore del vecchio Yahoo Answers, dove si possono esporre alla community domande di qualunque genere.

Ovviamente il poker, disciplina a tratti misteriosa, è un oggetto molto richiesto. Abbiamo deciso di rispondere personalmente alle domande più comuni e più cliccate su Quora.

Ci piacerebbe anche avere il tuo parere! Se hai correzioni, cose da aggiungere o punti di vista differenti, sentiti libero di dircele sulla nostra pagina Facebook!

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
Rakeback
45%
Rakeback
40%
Rakeback
20%

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Qual è il modo migliore di diventare bravi a poker?

Quello che viene raggruppato come “abilità” nel poker, in realtà si compone di tanti fattori in proporzioni variabili: ci sono tecnica e matematica, mindset, psicologia, esperienza, e un lungo elenco che potrebbe continuare.

La discriminante numero uno però la identificheremmo sotto il titolo di impegno e dedizione. Il poker non è (ancora) un gioco risolto, e non smetteremo mai di imparare, l’importante è farlo con costanza, investire molto tempo nello studio e nel gioco, e non farci distrarre dal nostro obiettivo.

Un ottimo punto di partenza è il coaching, che può accelerare il processo di apprendimento iniziale senza aspettare di dover fare esperienza sul campo, poi approfondire studiando e analizzando ostinatamente il proprio gioco, preferibilmente con l’aiuto di software (solver e tracker) e giocatori preparati.

 

Come si vince a poker?

Più miglioriamo, più abbiamo possibilità di uscire da un tavolo vincenti, quindi gran parte di questa domanda è stata risposta nel paragrafo qui sopra.

Il punto focale è che per vincere a poker – e si intende chiaramente nel lungo termine, non nella singola partita – dobbiamo essere giocatori migliori dei nostri avversari. 

Questo cosa significa? Che non è necessario continuare a migliorare costantemente, finché giocheremo contro avversari più scarsi di noi. Si dice che anche Dan Bilzerian sia un giocatore vincente

 

Comparatore Bonus Scommesse

BookmakerBonusVisita
Bonus
20€
Bonus
20€
Bonus
100€

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Quanta fortuna e quanta bravura ci sono nel poker?

Non è possibile dare delle cifre esatte al riguardo, anche perché il concetto di fortuna è un costrutto dell’uomo, e sarebbe più giusto parlare di casualità.

Detto ciò, questo articolo sulla varianza potrebbe rispondere meglio alla domanda. In breve, maggiore è il numero di mani giocate, minore è l’impatto della casualità nei risultati, che tenderanno ad avvicinarsi a quello che “meritiamo” sulla base delle nostre capacità.

 

Quali sono buoni libri per imparare il poker?

Nel corso del tempo di pubblicazioni pokeristiche ce ne sono state moltissime, e il problema più grande è che un libro non può rimanere aggiornato con l’evoluzione del gioco. In un libro degli anni ’70 troverai senz’altro delle basi per iniziare, ma più datato sarà il libro, più rischierai di apprendere anche meccaniche superate e negative.

Il Nuovo Poker di Flavio Ferrari Zumbini è un buon libro per arrivare a un livello dignitoso, mentre i must have sono quelli che non parlano di tecnica, ma di concetti senza tempo: Poker Mindset, The Mental Game Of Poker 1 e 2. 

 

Dovrei imparare il poker per fare soldi?

Se ti limiti a giocare a poker per i soldi la risposta è no, trova un lavoro, impara qualcos’altro, cerca un’altra strada.

La vita del poker player non è facile, e per i pochi fortunati per cui lo è… non lo sarà a lungo. Servono passione e amore per il gioco per continuare a rimanere aggiornati, continuare a studiare e giocare con impegno e mantenersi vincenti nel lungo termine.

 

Le donne sono scarse a poker? E se sì, perché?

Ci sono delle giocatrici che con buona probabilità potrebbero battere agilmente tutti i lettori di questo articolo, però poi guardando nelle liste dei migliori al mondo non compaiono mai nomi femminili.

Il problema non risiede nel fatto che siano più o meno scarse, ma che siano semplicemente di meno. Prendendo un qualunque field non aspettiamoci più dell’8% di giocatrici sul totale. 

Sono state fatte molte speculazioni sul perché il poker non attragga altrettanto il gentil sesso, molti dicono che sia un ambiente costruito per uomini e che possa mettere in soggezione le donne, altri che semplicemente per natura o società, le donne sono meno inclini a imparare il gioco con altrettanto impegno. Giocatrici, se ci siete battete un colpo!

 


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

E se il poker fosse diviso a livelli di skill?

E se il poker fosse diviso a livelli di skill?

Scrivendo l'articolo sulla poker room che non vuole giocatori vincenti, è nata una riflessione sull'ecosistema pokeristico, che in un modo o nell'altro sembra destinato a tendere allo zero. È un mondo dove tanti perdenti introducono denaro, e pochi vincitori lo...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?