Come scegliere le size di bet postflop in MTT – Chris Moorman

Ott 7, 2022

Come scegliere le size di bet postflop in MTT - Chris Moorman

Qualche giorno fa abbiamo riportato i consigli di Chris Moorman su come giocare in bolla e in early stage.

Il coaching del campione di triple crown prosegue con la sua strategia di sizing postflop, sempre pubblicata nello stesso articolo di Cardplayer.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Come scegliere la size corretta al flop e turn

La prima cosa importante è guardare allo stack effettivo post-flop. Al turn e river generalmente vuoi impostare una cosa abbastanza lineare in modo da puntare simili percentuali del pot per arrivare all’all in al river per mettere massima pressione all’avversario con un bluff o per estrarre massimo valore con una mano forte.

La size al flop dipende molto dalla texture del board, quanta gente è coinvolta nel piatto e in che posizione sono i giocatori che hanno chiamato. Per esempio contro il BB su flop dry non puoi sbagliare molto puntando il 25-30% del pot con tutto il range. Contro un cold-caller da UTG+1 con range molto più forte però, potresti approcciare certi flop in una strategia 100% check per chiamare o raisare. 

Un errore comune nel poker è che nei multiway devi puntare forte per proteggere la tua mano. La tua size al flop non ha davvero bisogno di essere alta, perché i tuoi avversari sono abbastanza obbligati a floatare wide con altri giocatori nel piatto, perché non saranno loro a chiudere l’action. In realtà è nei pot heads-up che puoi mettere massima pressione con una size più alta. 

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
20 €
965 €
500 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Parliamo della size al river

Craig Tapscott: “In passato vedevamo spesso overbet 2x, a volte 3x pot. Cosa ne pensi, hai questa size nel tuo arsenale?” 

Grosse bet al river si usano in spot dove hai un range polarizzato, per esempio nuts o air. Spesso vengono adottate dai migliori giocatori quando i loro avversari hanno range cappati, per forzarli a bluff-catchare con alcune delle loro mani più deboli.

È importante sapere come reagirà il tuo avversario a questa bet enorme. Alcuni la vedono come molto sbilanciata verso il bluff, soprattutto perché esercita una grossa pressione su di loro, e cercheranno ogni scusa per chiamare con la loro mano. Altri semplicemente folderanno il 100% del loro range contro una size simile.

A livelli elite i giocatori cercheranno di essere più bilanciati, e se guarderai una mano isolata potrebbe confonderti. Per esempio una mano come 8-7 può essere un miglior bluff catcher di K-Q su K-10-8-6-5, anche se è tecnicamente una mano ben peggiore. Contro una bet 3x-2x pot i blocker diventano molto importanti.

 


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Il segreto per vincere? Giocare senza pensieri!

Il segreto per vincere? Giocare senza pensieri!

Giocare e vincere nel poker, che sia live oppure online, è un esercizio molto più complicato di quanto si possa pensare. A cercare di dare qualche consiglio in più è stato un giocatore di tutto rispetto come Jared Tendler. Con un articolo pubblicato sul sito di...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Phil 😄
Come posso aiutarti?