Le differenze tra un range di 4-bet polarizzato o merged

Ott 17, 2021

Le differenze tra un range di 4-bet polarizzato o merged

Sfrutteremo questo articolo per portare l’attenzione verso un punto molto importante e spesso sottovalutato da chi, magari utilizzando un HUD, vede una statistica dell’avversario ma commette il grave errore di non considerare il range che ne consegue.

Questa volta parleremo di una dinamica di 4-bet in cui la frequenza dell’action rimane la stessa ma i range cambiano di molto. È un discorso da non sottovalutare, e rimarca l’importanza di non limitarsi ai “numerini”, ma di provare a comprendere il giocatore che abbiamo davanti.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
Rakeback
45%
Rakeback
40%
Rakeback
20%

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

4-bet solo valore

La dinamica è semplicissima: raise standard 3x di un giocatore da middle position, 3-bet di small blind a 9bb e arriva la 4-bet del giocatore in posizione fino a 23bb.

Guardando l’HUD vediamo che, dopo aver rilanciato, l’avversario ha un range di 4-bet del 2%. Viene automatico pensare che questo dato corrisponde a un range composto da AK, KK+, che danno appunto un totale del 2,11% delle mani.

Guardiamo il nostro range di 3-bet che per comodità immagineremo essere [AA-99, ATs+,A5s,KQs-KJs,QJs,87s,76s,AKo-AQo], e contro un range AK, KK+ scopriamo di giocare al 35%.

Insomma, si capisce bene che non ha senso overplayare con il nostro range di bluff, dovremo giocare fondamentalmente con le stesse mani del nostro avversario, al massimo callando saltuariamente qualche mano più scarsa per un mero discorso di implied odds.

 

4-bet polarizzata

Tutto questo discorso cambia completamente se il range di 4-bet del nostro avversario non è per puro valore, ma è polarizzato tra mani di valore e 4-bet in bluff. Lo stesso 2% si può tradurre per esempio in AA al 100%, AK e KK al 50% di frequenza, AQo+, A8s-A3s e K9s-KJs al 25% di frequenza.

4bet polarizzato

Esempio di range di 4-bet polarizzato

A quel punto il nostro range di 3-bet giocherebbe contro quello di 4-bet avversario al 44%, e sono molte di più le mani che per pot odds potrebbero meritare di proseguire nel colpo. Per fare un esempio, AQo contro un range merged di valore gioca al 24%, contro un range polarizzato guadagna equity fino ad arrivare al 41%!

A sinistra l’equity delle nostre mani contro un range polarizzato, a destra contro un range merged

Con questo non significa che AQo è un call obbligatorio, siamo fuori posizione e lo SPR è bello elevato, quindi la realizzazione dell’equity non sarà proprio a nostro favore, però le scelte si fanno un po’ più complicate rispetto a un “Shove con AK e KK+” vista tutta l’equity grezza che abbiamo con molte mani.

Proprio da questo motivo derivano alcuni dei vantaggi più importanti di un range polarizzato rispetto a uno merged (nonostante ci siano sempre molti fattori da considerare nella scelta, primo tra tutti l’opponent che stiamo affrontando).

  1. Aumentiamo la realizzazione dell’equity di alcune nostre mani di valore, poiché gli shove avversari con le mani buone saranno più a “cuor leggero”, e le sue QQ non folderanno troppo facilmente, rischiando bei cooler contro i nostri AA e KK.
  2. Proteggiamo il nostro range di call alla 3-bet, che smette di essere cappato e conterrà invece mani come KK e AK.
  3. Neghiamo più equity al range di 3-bet dell’avversario: se AQo foldasse in entrambi i casi, da una parte perderebbe il 24% di equity, dall’altra il 41.
  4. Potremo massimizzare il valore delle nostre mani, guadagnando dei fold con mani marginali come A3s che hanno sempre buoni blocker per il range di top value avversario
  5. Metteremo più in difficoltà il nostro avversario in generale. È di gran lunga più facile sapere cosa fare contro AK o KK che contro un range che comprende anche A5s e KQs.

 


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Jonathan Little: “Ecco quando iniziare a bluffare”

Jonathan Little: “Ecco quando iniziare a bluffare”

Uno degli errori più frequenti commessi dai giocatori amatoriali è quello di puntare solo con una mano forte. A loro parere, come sottolinea Jonathan Little in un articolo su CardPlayer, l'unico modo per vincere è aspettare una premium hand e mettere le chips al...

leggi tutto
BB ante e BTN ante: cosa cambia e come funzionano?

BB ante e BTN ante: cosa cambia e come funzionano?

Nel poker live, oggi, BB ante e BTN ante sono le modalità più diffuse, al punto che praticamente le ante normali non si vedono più. Ma come funzionano e cosa cambia quando a pagare le ante sono il Big Blind o il Bottone?     Cosa è il BB Ante...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?