“Volevo tirargli un pugno” Gli assi scoppiati in bolla fanno tiltare Schulman contro ‘il gufo’ Little

Feb 5, 2024

Nick Schulman

Anche i “super pro” tiltano, anche se magari non in condizioni normali.

Ma una ‘gufata’ andata a segno nella bolla di un importante torneo, quando hai coppia di assi in mano, può far vacillare chiunque: in questo caso poi Nick Schulman ha razionalizzato arrivando ad apprezzare la genuinità dell’avversario.

Il misfatto che ha visto il quattro volte braccialettato protagonista assieme a Jonathan Little è andato in scena all’evento numero 8 della PokerGo Cup, 25.200$ NLHE. Schulman ha poi pubblicato un video su Twitter.

Comparazione Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
500 €
500 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Cosa è successo

La ‘gufata’ è arrivata in piena bolla, con 8 players left su 7 posizioni a premio a fronte di 55 entries. I due giocatori più short erano proprio Schulman e Little.

Il primo si è trovato all-in con AA contro John Riordan che aveva Q9. Quando il dealer ha girato il flop J94, il secondo è arrivato al tavolo e dopo aver guardato le carte ha detto ad alta voce “ok”.

Sul Q turn Schulman si è rivolto a Little: “Anche la regina era ok John? Ok anche lei?”.

Il river 7 ha fatto sbollare il torneo a Schulman. Little è poi resuscitato vincendo non solo il torneo ma anche la leaderboard generale della PokerGo Cup.

Jonathan Little pokergo cup

 

Il video

Nel video pubblicato su X Schulman ha riconosciuto che dopo il turn avrebbe perso il suo naturale aplomb per mettere le mani in faccia a Little:

Come va ragazzi? Ieri sera non ho avuto uno dei migliori momenti in carriera, alla bolla del 25k PGT… – dice Nick – Ero all-in con coppia di assi ed è arrivato Jonathan Little dall’altro tavolo. Il mio avversario, John Reardon, aveva Q9. Al flop è sceso un 9 e Little ha detto ‘Ok’. Stava tifando per un altro nove o qualcosa di simile. In bolla voleva solo il mio scoppio. Al turn poi è arrivata una regina e io ho detto a John ‘OK, è una regina’. Lui ha iniziato a ridere e mi ha detto ‘scusa scusa bro, colpa mia’. Ero così tiltato che volevo tirargli un pugno in faccia.

 

“Mi è piaciuto”

Schulman dice che a mente fredda ritiene il comportamento del collega professionista apprezzabile, visto che rompe il tabù della solita ipocrisia della bolla.

Sapete cosa? In un certo modo mi è piaciuto. Mi è piaciuto perché cosa facciamo nelle bolle, quando qualcuno viene eliminato? Gli diciamo ‘good game bro’ e stronzate del genere. In realtà siamo felici che sia stato eliminato così è scoppiata la bolla. Succede ogni volta, è naturale. Facendo così Little mi ha portato a rispettarlo più di prima.

 

Le reazioni

Tra i primi a reagire al video di Schulman lo stesso Little, che ha ribadito le sue scuse, più che accettate.

JL: “Sono davvero molto dispiaciuto. É stata una settimana emozionante.”

NS: “Lol è tutto ok, congratulazioni campione.”

Il video è stato repostato anche da alcuni top colleghi di Schulman.

Jason Mercier: “Parole vere da parte del più figo del gioco! Rispetto come sempre.”

Chris Brewer: “Mi sarebbe piaciuto assistere a questa interazione. Amo le emozioni genuine.”

 

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Arrivare al Day 2 WSOP… ma dormire due ore di troppo

Arrivare al Day 2 WSOP… ma dormire due ore di troppo

Sapete perché molti poker player raccomandano un occhio all'alimentazione, all'esercizio fisico, alla meditazione... ma soprattutto a un buon sonno?  Certo, perché sono tutti fattori che migliorano la salute del nostro cervello e la qualità delle sue prestazioni. Ma...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?