10 cose che i principianti non considerano (e che fanno perdere soldi!)

Mag 18, 2021

Altri 5 consigli per principianti del poker dalla scuola di Polk

Tutti i più grandi campioni di poker sono stati principianti. Se sai già che differenza fa il numero di giocatori al tavolo, o l’aggressività, o il distacco dal valore dei soldi questo articolo non fa per te. Cerca in questa sezione qualcosa di più avanzato.

Ma se non hai ancora la completa padronanza di uno solo di questi 10 fattori, la lettura è caldamente consigliata. Prima correggi i tuoi errori, prima la tua linea verde di Holdem Manager si inclinerà di qualche grado verso l’alto!

L’articolo originale è stato pubblicato su Pokerlistings.com. Ecco i 10 modi in cui i pokeristi principianti bruciano chips al tavolo verde! 

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
Rakeback
45%
Rakeback
40%
Rakeback
20%

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

1 – Ignorare la posizione

Il valore reale del famoso “gioco di posizione” è più complicato da comprendere di quanto sembri. Puoi anche capire da oggi stesso che fare azione per ultimo sia importante, ma capire quanto sia importante è un altro paio di maniche.

Quella piccola differenza di quantità di informazioni in possesso tra te e i tuoi avversari ribalta completamente l’approccio che puoi avere in una mano e nelle sue dinamiche. Essere l’ultimo a parlare conferisce un vantaggio enorme, ed è anche per questo che preferiremo avere dei range molto più ampi man mano che ci si avvicina al bottone.

Attenzione quindi al gioco dai blinds, alle 3-bet e ai call alle 3-bet. Non basta il valore della nostra mano nella scelta di come comportarci.

 

2 – Essere troppo aggressivi

Se non aggredisci perderai soldi, se aggredisci troppo ne perderai di più. 

Avere un ruolo attivo e mettere pressione ai tuoi avversari è fondamentale per essere un player vincente, ma ricorda che c’è momento e momento. Non avrai sempre la possibilità di far foldare gli avversari, e quel “prima o poi ti chiameranno” arriverà molto più “prima” di quanto ti aspetti.

 

3 – Dare troppi tell

Se siete tutti principianti potrebbe essere meno problematico, in quanto solitamente sono i giocatori più esperti quelli capaci di capire i segnali, ma a volte si possono incamerare informazioni anche a livello subliminale.

Per non sbagliare, prova a non avere la minima reazione, qualunque cosa succeda. Non è facile, chiaro, ma un buon consiglio è quello di prendersi 2 secondi prima di qualunque cosa (alzare le carte, annunciare un’azione, pensare a come reagire).

Non dimenticare che alcuni tell esistono anche nell’online: timing tell, sizing tell, chat infuocate di insulti… ogni cosa ha un più o meno piccolo valore.

 

4 – Size svantaggiose

I nuovi giocatori non hanno ben chiaro il valore delle size, in quanto concetti come pot odds e fold equity sono troppo avanzati. A volte trascendono le proporzioni tra puntata e piatto, pensando solo al puro valore economico dei soldi giocati.

Per incominciare, come consiglio di base, punta tra il 50% e il 100% del piatto quando devi, e rilancia 3 volte la puntata precedente se è il momento di rilanciare. Con il tempo aggiusterai la strategia.

 

5 – Giocare troppe mani

Se non sai cos’è il VPIP ti rimandiamo a questo articolo sull’HUD poker, ma senza scendere nei dettagli è la percentuale di mani che scegli attivamente di giocare.

Questo parametro per i giocatori di successo non esce mai dal 10%-30%. Se ti accorgi di giocare metà delle tue mani, o solo quelle più forti tralasciando quelle speculative, cerca di sistemare questo aspetto.

Il come è un pochino più complesso di quanto possiamo affrontare qui, ma leggendo alcuni nostri articoli o con un coach puoi avere una risposta.

 

Comparatore Bonus Scommesse

BookmakerBonusVisita
Bonus
365€
Bonus
20€

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

6 – Ignorare il numero di giocatori

Un fattore chiave del poker è che il valore della tua mano si riduce a seconda del numero di giocatori che devono ancora agire. 

In parte si ricollega alla posizione, in parte alla probabilità statistica che un altro giocatore abbia una mano più forte della tua.

È per questo che se sei in un tavolo da 9 giocatori da primo a parlare una mano come A♠8♠ finisce tranquillamente nel muck, mentre se ci sono ancora 3 giocatori assume un ottimo valore.

 

7 – Money scared

Le tue decisioni al tavolo non dovrebbero praticamente mai essere rapportate al valore che personalmente dai ai soldi in palio. 

Questo non vuol dire che domani ti devi indebitare di due milioni, ma che se per te due milioni sono importanti allora non dovresti trovarti a giocare per quei soldi.

Le basi del bankroll management aiutano in questo, ma come regola di base pensa a quanto puoi permetterti di perdere senza che la cosa impatti sulle tue emozioni, e gioca al massimo quella cifra. Online sono disponibili tavoli a partire da pochi centesimi di euro, non c’è necessità di perdere più di quanto desideri.

A parte l’ovvio discorso economico, se giocherai per cifre che ti mettono in soggezione il tuo gioco peggiorerà di molto, portandoti spesso a prendere decisioni sbagliate, e quindi a perdere di più.

 

8 – Calling station

Calling station è un modo di descrivere i giocatori che hanno la tendenza a chiamare troppo spesso, nella speranza di migliorare la propria mano.

Ci sono molti fattori da considerare, ma se sei alle prime armi c’è tempo per impararli. Per ora ti basti capire che non c’è problema a foldare se non credi di avere buone chance di vincere la mano, che sia con un bluff o allo showdown.

Anche minimizzare le perdite aiuta a vincere, quindi non chiamare sempre e comunque.

 

9 – Emozioni che influenzano il gioco

Il mindset è un discorso complesso, un po’ da spiegare ma molto da assimilare.

Come punto di partenza però il poker è un gioco guidato dal ragionamento, e se le emozioni interferiscono nelle decisioni ci condannano a giocare peggio, e quindi perdere soldi.

Sii paziente e astraiti, diventa sensibile e riconosci quando la tua capacità analitica non è più così valida. Un buon momento per rimandare la partita.

Leggi altri articoli di Grinderlab per migliorare il tuo Mindset nel poker!

 

10 – “Eh ma sono suited”

I principianti tendono a sopravvalutare la forza delle carte suited, mentre alcuni giocatori intermedi tendono a sottovalutarle.

Di base, non pensare a fare colore con ogni mano che vedi e tutto filerà liscio. Chiuderai colore con carte suited più o meno l’8% delle volte, condizione non abbastanza frequente da giocare tutte le carte suited, e attenzione a giocare con colori bassi che possono portare a brutte perdite!

 


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Scopri i deal Rakeback di Grinderlab!

 

Entra nella migliore community sul poker

Accedi al gruppo Facebook per confrontarti con centinaia di Grinders e restare aggiornato sulle iniziative di Grinderlab

Potrebbe interessarti anche:

Come adattare la strategia quando si gioca Deep Stack

Come adattare la strategia quando si gioca Deep Stack

I giocatori MTT sono più ferrati nel gioco short / mid stack, tra i 10 e i 50 bb circa, mentre la strategia cash game solitamente si riferisce sempre a stack effettivi 100x, lo scenario più diffuso. Ma quando qualcuno raddoppia, triplica, vince qualche posta... come...

leggi tutto
Lex Veldhuis svela i 5 vantaggi quotidiani nel poker

Lex Veldhuis svela i 5 vantaggi quotidiani nel poker

Se vuoi riuscire a migliorare e mantenere alte le tue performance nel poker - sia live che online - ci sono sempre degli accorgimenti da apportare. Non si tratta solo di cose da migliorare nel tuo stile di gioco, ma anche una gestione migliorare della tua routine...

leggi tutto
Il ritorno del chek-raise secondo Daniel Negreanu

Il ritorno del chek-raise secondo Daniel Negreanu

Nel giorno stesso in cui abbiamo parlato dell'exploit di Fedor Holz, Daniel Negreanu si unisce al coro parlando del check-raise che sta vivendo una rinascita. E come se non fosse abbastanza, spiega anche come contrastarlo... dobbiamo già buttare via i consigli del...

leggi tutto
Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?