Quota

Nel poker, “vendere quote” significa proporre a un investitore di pagare una parte del buy-in, in cambio di una percentuale sull’eventuale vincita.

Per fare un esempio, il giocatore “A” vuole partecipare a un torneo da €100, e chiede a “B” e “C” di comprare quote per €10 ciascuno. Se vincesse €500, restituirebbe a entrambi i giocatori €50. In questo modo, “A” ha giocato un torneo spendendo €80 e vincendo €400.

Si tratta di un modo per partecipare a tornei troppo alti per il proprio bankroll, oppure se c’è il markup, anche per diminuire la varianza.

È possibile vendere quote anche per più tornei contemporaneamente, magari quando si partecipa a una serie di tornei e si prevede uno spending troppo alto.

La compravendita di quote si differenzia dallo staking perché quest’ultimo prevede che un finanziatore fornisca l’intero bankroll a un altro, e dallo swap perché in quest’ultimo caso ci si scambiano quote senza acquistarle direttamente.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
500 €
20 €
200 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Phil 😄
Come posso aiutarti?