Slowplay

Lo slowplay nel poker si riferisce alla strategia di giocare una mano forte in modo passivo. Dimostrare debolezza serve a incentivare aggressività da parte degli avversari, che così potrebbero mettere più chips nel piatto con mani deboli o in bluff.

È sinonimo di trapping e si oppone al fast play, che viceversa significa giocare la mano in modo attivo, puntando e rilanciando.

Tendenzialmente si suggerisce di giocare in fast play perché spesso è più profittevole, ma come al solito nel poker ci sono tante considerazioni da fare in ogni singolo scenario.

 

Comparatore Bonus Poker

RoomBonusVisita
1050 €
965 €
20 €

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Esempio: Aldo rilancia preflop con AA, Beatrice 3-betta e Aldo si limita al call. Su AK7 Aldo sceglie di fare check per lasciare che punti Beatrice, e limitarsi al call con il punto nuts. Puntando o check-raisando, teme di portare al fold Beatrice, che in questo momento ha il ruolo di aggressore nella mano, e probabilmente continuerà a puntare, anche in bluff.

Leggi anche:

Chatta
Serve aiuto?
Ciao, sono Dario 😄
Come posso aiutarti?